Eventi

5 difficoltà nella meditazione

Il più comune di quelli con cui abbiamo a che fare.

Sentiamo molto parlare dei benefici della pratica regolare della meditazione, ma spesso la vita stessa (e la nostra stessa mente!) Interferisce con noi. Se troviamo il tempo per la meditazione, affrontiamo varie difficoltà. I più comuni sono:

1. Impazienza

La sensazione della necessità di fare qualcos'altro durante la meditazione è probabilmente il maggiore ostacolo. L'impazienza ci porta a completare la nostra meditazione prima del previsto, ci impedisce di concentrarci o ci fa uscire completamente. Il primo passo è riconoscere la presenza stessa dell'impazienza. Quindi ci diciamo che i benefici della meditazione ci aiuteranno ad essere più efficaci in tutto ciò che facciamo, anche in quelle situazioni della vita in cui siamo particolarmente impazienti. E poi possiamo provare a dire addio a questo sentimento, che ci conduce all'essenza della meditazione - rintracciare pensieri improduttivi e rilasciarli.

2. Mancanza di tempo

Spesso vogliamo meditare, ma diamo il tempo di praticare un'altra, più "importante" attività. Spesso ci sembra che prima di avere il diritto di sederti e non fare nulla, devi fare un milione di altre cose. La chiave del successo sta cambiando le priorità. Quando inizieremo a considerare la meditazione come parte del nostro programma quotidiano - come lavarci i denti o le anime - la questione della pratica o meno non sorgerà affatto. Ogni giorno prepariamo il nostro corpo fisico per un nuovo giorno - perché non la mente?

3. Mancanza di sonno

Spesso, per meditare, le persone iniziano ad alzarsi molto presto. E questo è fantastico. Tuttavia, è importante dormire a sufficienza, altrimenti invece di meditare, dormiremo. La mancanza di sonno riduce la nostra capacità di concentrazione e controllo dei nostri pensieri. Inoltre, è generalmente difficile sedersi per meditare quando si desidera dormire.

4. La sensazione che tutto sia "abbastanza buono" comunque.

Questa sensazione può essere per noi sia la più grande ispirazione, sia il più grande ostacolo. Se non stiamo attenti, può tranquillamente minare la nostra intenzione di continuare la nostra pratica. L'idea che siamo così bravi che non c'è bisogno di meditare sembra logico in superficie, ma se lo seguiamo, può annullare tutti i nostri progressi. E allo stesso tempo il nostro umore gioioso se ne andrà.

5. La fine improvvisa della pratica

Questo accade quando la nostra mente diventa calma e decidiamo di porre fine alla pratica, pensando di aver raggiunto l'obiettivo. Tuttavia, la pratica continua può darci ancora più benefici. In meditazione, non dovresti riposare rapidamente sugli allori e quindi puoi assaggiare tutti i suoi frutti più dolci.

Foto: Carlos Zambrano / flickr.com

Messaggi Popolari

Categoria Eventi, Articolo Successivo

Salva chi può!
Eventi

Salva chi può!

Il dott. Munusami Madawan ha tenuto il suo primo seminario in Russia. In un'intervista con Yoga Journal, ha raccontato come vivere a lungo, felici e morire illuminati.
Per Saperne Di Più